Escursioni in Basilicata

Dolomiti Lucane
Dolomiti Lucane

Qui trovate un elenco di escursioni che potete scegliere per il vostro tour in Basilicata. In questo modo potrete programmare anche la vostra visita in modo che preveda lo stesso arrivo e partenza.

Costa Maratea

Maratea centro storico al panorama sul Redentore fino al porto
Partenza dall’albergo e salendo per stretti vicoli si raggiunge il centro storico di Maratea. Da qui dopo una breve pausa ristoro ci si inerpica per lo stretto sentiero immerso nella macchia mediterranea fino alla Madonna degli Ulivi e infine attraversando il vertiginoso antico centro di Maratea si raggiunge la statua del Redentore. Da questo punto si può ammirare l’intero Golfo di Policastro e nelle giornate più limpide si vede anche lo Stromboli. Dopo aver goduto lo splendido panorama sulla costa si scende a Maratea per un’altra via.
Circa 5 ore – Km 9 – Dislivello in salita 650 m e in discesa 650 m

 

Trekking a Trecchina
Dal centro storico di Trecchina, passando per il castello medioevale, si sale percorrendo un sentiero utilizzato dai devoti della Madonna del Soccorso per la processione al Santuario. Il sentiero attraversa boschi di caducifoglie e in particolare castagni della varietà trecchinese, dal pregiato frutto. Raggiunto il Santuario si può ammirare uno splendido panorama mozzafiato tra il Tirreno e la Basilicata interna.
Circa 5 ore – Km 10 – Dislivello in salita 680 m e in discesa 120 m

Pollino

Le descrizioni sui nostri percorsi nel Parco Nazionale del Pollino sono in una pagina dedicata

Val d’Agri

Grumentum e lago del Pertusillo
Grumento Nova, ex Saponara, è un importante centro della Val d’Agri, tornata alle cronache per lo sfruttamento di imponenti giacimenti petroliferi. Ma è soprattutto una importante area a vocazione agricola con prodotti di eccellenza come il Canestrato di Moliterno, i Fagioli di Sarconi. Interessanti sono i ritrovamenti archeologici, essendo via di comunicazione (Via Herculea) tra la Campania e lo Jonio, fu teatro delle guerre sannitiche e annibaliche. Durante il nostro percorso visiteremo anche gli scavi di archeologici di Grumentum sulle sponde del Lago Pertusillo fino a Bosco Maglie.
4,30 ore – Km 9 – Dislivello in salita 377 m e 380 in discesa

 

Aliano
Si raggiunge Aliano, cittadina famosa per aver ospitato i fatti narrati nel libro “Cristo si è fermato a Eboli” e ci si inoltra per un percorso che attraversa il paesaggio semidesertico dei calanchi, formazioni argillose dovute all’azione estreme della pioggia e della siccità. Nel centro storico si visiterà il museo dedicato a Carlo Levi. Circa 3 ore – Km 10 – Dislivello in salita 450 m e in discesa 300 m

Costa Jonica

Tursi: la Rabatana
Partendo dalla piazza centrale dell’antico centro di Tursi si raggiunge la Rabatana, borgo semiabbandonato che fu un insediamento arabo. Da qui si torna al punto di partenza seguendo un percorso panoramico con vista sul paese.
Circa 3 ore – 4 Km – dislivello 180 m

 

Oasi Wwf del Bosco Pantano di Policoro
Il Bosco di Policoro è ciò che resta delle foreste che un tempo occupavano le pianure Joni che della Basilicata. Un bosco descritto da Norman Douglas come la “giungla”. Oggi si possono ancora godere le meravigliose dune coperte da ginepri secolari e alla foce del Fiume Sinni è ancora segnalata la presenza della rarissima lontra.
Si camminerà per circa una decina di km, praticamente senza pendenze sul livello del mare.
A Policoro si potrà visitare il Castello, gli scavi archeologici e il ricchissimo museo della Siritide.
Circa 3 ore – Km 11 – Dislivello “metri 0”

 

Montalbano Jonico e Timpa Petrolla
Lunga escursione attraversando un paesaggio calanchivo unico che circonda la misteriosa Timpa Petrolla
Corca 6 ore – Km 10 – Dislivello 300 m

Matera Sassi e il Parco delle chiese rupestri.

Cristo la Selva

Si segue la panoramica gravina di Matera immersi nella vegetazione mediterranea con soste nelle fresche grotte scavate nella roccia.
km 10, dislivello m 100, 5 ore

Da Matera a Murgia Timone
Km 10, Dislivello 300, 5 ore

 

Miglionico e Lago di San Giuliano
La cittadina che ospita il Castello del Malconsiglio punto di partenza per una bella escursione fino alle sponde del Lago di San Giuliano.

 

 

Dolomiti lucane

Da Pietrapertosa a Castelmezzano

Trek lungo il vecchio percorso che collega i borghi di Pietrapertosa (m 1088) e Castelmezzano (m 750), cuore delle Dolomiti Lucane. Visita di Castelmezzano e passeggiata fra le guglie di arenaria che circondano il borgo e ne caratterizzano il paesaggio. Rientro, per lo stesso sentiero, a Pietrapertosa.
Si può inserire in questo percorso anche il “Volo dell’Angelo”
km 10, dislivello m 600, 6 ore

 

Il Monte dell’Impiso
Nelle Dolomiti Lucane si attraversano zone di boschi di cerro, creste rocciose, insediamenti rurali e coltivazioni
km 13, dislivello m 600, 6 ore

Vulture

Monte Vulture

Si parte dai due laghetti vulcanici posti sulle pendici del vulcano spento del Vulture. Visita dell’Abbazia di San Michele, situata in posizione spettacolare con vista sui laghi, e luogo di pellegrinaggi devozionali e tradizioni di cultura popolare.
Inizio del trek che, per strada sterrata e facile sentiero, conduce in vetta (m 1300) attraversando un ambiente forestale caratterizzato da abeti, faggi e cerri. Dalla cima splendidi panorami su Melfi e sull’ondulato paesaggio che si estende sino alla Puglia. Rientro ai laghi per un altro sentiero.
km 15, dislivello m 600, 6 ore

Trekking Urbano a Melfi