Rotonda

Rotonda

Rotonda, in provincia di Potenza, è Sede dell’Ente Parco Nazionale del Pollino merita di essere visitato anche se non è stato inserito nella rete dei “Borghi più belli d’Italia”.


La prima cosa che dovete fare è una bella passeggiata tra i vicoli con la pavimentazione in pietra, che attraversando il centro storico portando alla cima della collina rocciosa su cui è appoggiato il paese. Sono i vicoli dove ho vissuto la mia infanzia. Questa roccia, di buona qualità, è stata utilizzata sia come materiale di costruzione sia per realizzare i portali decorati con stemmi e motivi floreali e animali da sapienti maestranze locali. Dalla cima del cosiddetto “Castello”, di cui restano pochissimi ruderi, posso darvi una inquadratura della posizione geografica di Rotonda, rispetto alla Valle del Mercure che lo contiene e al Massiccio del Pollino e ovviamente alla sua storia come snodo viario strategico tra Basilicata e Calabria.

Per spiegarvi la storia geologica della Valle del Mercure non posso fare a meno di portarvi nel Museo Naturalistico dove si conservano uno scheletro completo di un Elefante, uno di Ippopotamo e parti di numerose altre specie vissute oltre 500.000 anni fa. Si può fare il tour mettendo insieme il Museo di Rotonda, la Grotta del Romito di Papasidero, il Pesce fossile di Latronico e altre locaità ricche di fossili. In una giornata si completa il torui “Pollino Preistorico” con la storia geologica del Massiccio.

Poco lontano dalla piazza potrete vedere la “Pitu”, una imponente trave di legno, che si erge come un obelisco. Ogni anno a Giugno in occasione della Festa di Sant’Antonio di Padova viene offerto come dono dalla comunità dei devoti alla cittadinanza con una impressionante manifestazione chiamata Sagra dell’Abete. La manifestazione che dura quasi una settimana vede impegnati numerosi cittadini che con l’ausilio di buoi imponenti trascinano questo tronco dalla montagna fino al paese.

Ci sono molte chiese e cappelle. Nella nostra passeggiata vi farò visitare la Chiesa della Madonna del Rosario, se aperta la Madonna di Costantinopoli e da non perdere la Chiesa Madre con la bella statua della Madonna della Consolazione e numerose tele di scuola napoletana in particolare la Sacra Famiglia ispirata ad un dipinto di Van Aachen.

Da Rotonda (PZ) è facilmente raggiungibile Piano Ruggio dove si potrà svolgere una facile escursione per vedere i Pino Loricati o Colle Impiso dove partono i sentieri per le cime più alte. Ma Rotonda conserva anche un ambiente unico “la Faggetta Vetusta di Cozzo Ferriero e Coppola di Paola”, un’area wilderness tutelata come Patrimonio dell’Unesco che vi consiglio di visitare solo accompagnati da una guida per capirne il valore e godersi in pieno gli angoli più belli. Ma ci sono anche percorsi più semplici come la Montagna di Grasta e le Faggete dell’Anticristo

A cena o a pranzo scegliete ristoranti che vi garantiscono piatti a base di Fagiolo Bianco di Rotonda DOP, Melanzana Rossa di Rotonda DOP, il Peperone “crusco”, Pane di Rotonda, Sopressata, Capocollo, formaggi locali, tartufo.

I miei percorsi li trovate descritti sulla pagina escursioni www.viaggiarenelpollino.it

Se avete bisogno di una guida per escursioni adatte a adulti e bambini: Telefono 347.26.31.462 oppure a guida@viaggiarenelpollino.it