10LO. La Serra delle Ciavole: il Cimitero dei Pachidermi

Sicuramente la più bella escursione per l'estensione del panorama e l'unicità dei paesaggi. Escursione lunga, ma di media difficoltà.

Si racconta che gli Elefanti, vicini alla fine della loro vita, vadano a morire nei cosiddetti "cimiteri degli elefanti". Nel 1981, la prima volta che camminai su Serra delle Ciavole  (m 2130) ebbi l'impressione di essere entrato in un cimitero di elefanti e usai l'espressione "Cimitero dei Pini Loricati" proprio perché sembrava che i nostri pachidermi arborei si comportassero nello stesso modo, cioè che a fine vita si ritirassero qui sopra a morire. Una escursione unica, arricchita dal fascino dei Piani di Pollino che bisogna attraversare godendone l'intera spazialità. Dalla vetta, la quarta del massiccio si apprezza una vista unica che abbraccia l'intero Golfo di Taranto, La Basilicata, il Cilento, il Golfo di Policastro e la Calabria.

    Per informazioni: Telefono 347.26.31.462 oppure a guida@viaggiarenelpollino.it  

Attenzione: come gli altri percorsi riportati sul sito, si tratta di "itinerari guidati" da Giuseppe Cosenza non di percorsi segnati. Non ci assumiamo responsabilità nei confronti di chi seguendo le nostre descrizione ritiene di poterli percorre autonomamente.

Difficolta: media - Dislivello: 653 m – Durata: 6 h – Lunghezza: 13 km

Prenota!

Viaggiare nel Pollino Per prenotare una escursione chiama il 347-26.31.462 oppure scrivici!

Legenda

Le nostre escursioni si dividono in 3 categorie:
  • Verdi - Non siamo allenati. È la prima volta che pratichiamo l’escursionismo in montagna. Abbiamo bambini alla loro prima esperienza. Siamo una scuola. Abbiamo scarpe da ginnastica e da trekking.
  • Gialle - Andiamo spesso in montagna ma non vogliamo/possiamo fare percorsi accidentati con sentieri sconnessi. Andiamo spesso in montagna e i nostri bambini sono abituati a camminare. Siamo una scuola con esperienza di trekking. Abbiamo scarpe da trekking o buone scarpe da ginnastica.
  • Rosse - Andiamo spesso in montagna. Siamo abituati ad affrontare sentieri difficili e siamo attrezzati contro le cattive condizioni climatiche. Abbiamo scarpe da trekking.